Se sei un Fiorista o un Vivaista devi conoscere queste informazioni…

Desideri vendere di più anche se c’è la crisi?

In questa pagina scoprirai quali sono le 3 cose di cui hai assolutamente bisogno per aumentare il tuo fatturato in modo concreto.

La crisi! Ormai sono anni che ne sentiamo parlare, vero? Al telegiornale c’è sempre almeno un servizio in cui si fa riferimento alla crisi. Questa parola è entrata così prepotentemente nel nostro quotidiano che alla fine ci siamo convinti che sì, effettivamente c’è crisi. In realtà questo non è altro che un periodo di contrazione economica, come ce ne sono stati altri in passato e ce ne saranno altri in futuro. Spero fortemente che tu non faccia parte di quelli che si sono rassegnati e che non vedono l’ora che le cose cambino. Il problema è che le cose non cambieranno nell’immediato e quando succederà non si saprà COME cambieranno. Questo articolo parla di soluzioni concrete al periodo economico che stiamo attraversando. Se sei interessato a conoscerle, prosegui con la lettura. Sei ancora con me? Ottimo, allora ho un segreto da svelarti…

…la crisi non esiste. Quella in cui viviamo ormai è la normalità.

 

Dico “ormai” perché gli italiani, rispetto alla situazione PRIMA DELLA CRISI, hanno meno denaro da spendere. Ma attenzione! Non è che la gente ha smesso di colpo di comprare. Piuttosto è diventata più selettiva. I soldi ci sono ancora ma non vengono regalati al primo che passa, tanto per intenderci. Quindi non c’è “crisi”, piuttosto è cambiato lo scenario che ci troviamo ad affrontare: nel 2014 è diventato normale stare più attenti e spendere meno per le cose inutili. Ma come è cambiata la spesa media dal 2006 al 2012? Voglio mostrarti quello che sto dicendo con qualche numero e statistica reali.

Variazione della Media della spesa per canale di acquisto

Fiori

Aumento % dal 2006 al 2012 nel mese di Aprile

  • Negozio di Fiori 14.62%
  • Chiosco attrezzato in strada 39.47%
  • Garden center/Vivaio 2.08%

Piante

Aumento % dal 2006 al 2012 nel mese di Aprile

  • Negozio di Fiori 1.6%
  • Chiosco attrezzato in strada 36.1%
  • Garden center/Vivaio 0.5%

I dati che puoi vedere qui sopra significano sostanzialmente una cosa: che l’italiano rispetto al 2006 (quando non c’era la “crisi”) non ha variato di molto la spesa media per acquistare piante e fiori, ma se l’ha fatto l’ha aumentata. Ciò significa che quelli che ancora acquistano, sono disposti a spendere di più. Questo è un buon segno, perchè vuol dire che per l’italiano vale ancora la pena spendere in prodotti florovivaistici. Solo che, essendo nel 2014, vuole spendere MEGLIO.

Ok, ora che hai un quadro più completo sulla situazione macroeconomica del tuo settore, lascia che ti presenti la soluzione su come aumentare il tuo fatturato.

Ecco quindi i tre consigli per vendere di più con il tuo Negozio o Garden anche se c’è crisi.

Consiglio numero uno: “Differenziati dagli altri”

Per spiegare questo punto cercherò di essere molto concreto, senza troppi giri di parole.

Differenziarti dagli altri significa non fare quello che fanno tutti gli altri, ma concentrarti sui tuoi punti di forza. A questo punto i clienti ti etichettano immediatamente come “diverso”. Ed essere “diverso”, nella vendita, significa essere “più attraente”. Perché? Semplicemente perchè sei subito riconoscibile.

Questo porta sostanzialmente a due cose:

  1. IL PASSAPAROLA. La gente parla se sei degno di nota. Fatti questa domanda: “Di cosa parla se non c’è qualcosa di cui parlare?”
  2. I tuoi clienti saranno attratti dalle novità che proponi e ti faranno visita più spesso. Questo ultimo punto introduce il prossimo consiglio.

Consiglio numero due: “Sii creativo”

I fioristi sono dei creativi e devono vendere i propri prodotti come creazioni e non come oggetti che chiunque può comprare al supermercato. La creatività è sicuramente un aspetto in grado di fare la differenza.

Se devo acquistare un bouquet per la mia sposa, vado dal fiorista “bravo” che inventa sempre qualcosa di geniale. Non vado da chi “vende fiori e basta”. Mi sembra chiaro. La creatività è sicuramente un fattore che ti distingue (vedi consiglio uno, più sopra) e che crea empatia con il cliente. Non piacerai a tutti, è vero. Ma a quelli a cui piacerai si identificheranno nel tuo stile e compreranno da te.

Questo è per farti capire quello che passa nella testa di un cliente: non è una questione di crisi o di soldi, perchè non è vero che gli italiani non hanno più soldi. Se la tua “creazione” sarà degna di nota, il cliente la comprerà. Piuttosto va un paio di volte in meno al cinema ma se ne vale la pena giungerà ad un compromesso per averla.

Consiglio numero tre: “Sviluppa un sistema di vendita”

Una volta che sei creativo e sai differenziarti, è necessario che tu sappia venderti. Non è una cosa così scontata. Molte volte mi è capitato di vedere dei capolavori buttati lì in qualche modo, oppure poco visibili al cliente che finisce per non notare i tuoi sforzi.

Oltre alla tue creazioni, devi essere in grado di darti delle semplici regole per farle risaltare. Non solo. Vendere bene non significa “vendere tanto”, significa saper gestire al meglio i margini di profitto. Ad esempio, come ben saprai, il margine di un fiore può aumentare se abbinato nel modo giusto a qualcos’altro. Tuttavia questa non è la sede più appropriata per discutere di tale argomento.

Vorrei concludere dandoti una buona notizia.

Cocco di Newton è stata concepita per rispondere al meglio ai tre bisogni appena esposti.

 

Infatti:

1- Il vaso cocco Midroklima® è un prodotto innovativo in grado di differenziarti.
2- Insieme al vaso cocco ti forniremo GRATUITAMENTE un sistema di vendita testato sul campo e studiato per sfruttare appieno le sue potenzialità.
3- Accesso ai nostri clienti all’Area Riservata come supporto creativo. Qui potrai prendere spunto da ciò che funziona ed è stato venduto.

Compila il form a lato per iscriverti gratuitamente alla nostra newsletter

Useremo i tuoi dati per:

  • ricontattarti e fornirti tutte le informazioni che riguardano il vaso-cocco Midroklima®;
  • spiegarti come puoi avere accesso all’Area Riservata e i benefici che ne conseguono;
  • inviarti informazioni utili per la tua attività.

Bene, sei ad un solo click dal sapere come puoi stare un passo avanti alla concorrenza. Niente spam. Rispettiamo la tua privacy.

 ISCRIVITI